Pubblica il tuo bannerPubblica il tuo banner
    Condividi questa pagina
Domanda
  • Invia la tua Risposta

Codice antiSPAM: 135944
Digita il codice antiSPAM
Pseudonimo:
Scrivere il testo della risposta:*

(*) Tutte le risposte sono espressione dei punti di vista degli autori, pertanto gli autori stessi hanno la TOTALE responsabilità di ciò che scrivono.
Lo staff del forum si riserva il diritto di cancellare la domanda o cancellare singole risposte per qualsiasi motivo.

  • Altre risposte già date

Risposta 2 (22/03/2004 Ore:04:43:58)

VAI A VISITARE QUESTO SITO TI SPIEGA TUTTO

WWW.FOROMUSSOLINI.DA.RU

ANDREA

Risposta 1 (29/06/2003 Ore:14:00:00)

Compreso tra la collina di Monte Mario ed il Tevere, l'intero complesso del Foro è costituito da un insieme di componenti in perfetto equilibrio tra loro. L'individuazione dell'area urbana su cui sorse ed il successivo progetto vennero realizzati dall'architetto Enrico Del Debbio nel 1927. La posa della prima pietra avvenne il 5 febbraio del 1928. Lo scopo iniziale era la modesta realizzazione di una scuola di educazione fisica con annesso stadio per le esercitazioni degli allievi. Il 4 novembre 1932 vennero ufficialmente inaugurati i primi impianti del Foro da Mussolini, che mutò nome dopo la II guerra mondiale in Foro Italico. L'Accademia di Educazione Fisica (oggi sede del CONI), lo Stadio dei Marmi, circondato da statue di atleti che rappresentano i diversi capoluoghi di provincia d'Italia. Queste due opere sono di Del Debbio. La Casa delle Armi, detta anche della Scherma, è un'opera giovanile di Luigi Moretti e rappresenta la massima espressione del razionalismo romano negli anni trenta. Accanto a queste opere di assoluto valore architettonico, sorsero altre strutture: il monolite di marmo di Carrara, il cui trasporto fluviale e le tecniche d'innalzamento riproposero i fasti degli antichi obelischi storici di Roma. Le Foresterie (oggi Ostello della Gioventù) rielaborate da Moretti, l'Accademia della Musica (oggi Auditorium della RAI), lo Stadio del Tennis (teatro dei campionati internazionali di tennis d'Italia), il Palazzo delle Terme (piscina coperta), la Colonia Elioterapica - poi sede dell'ISEF (oggi IUSM): sono cinque opere di Costantino Costantini. Il Piazzale dell'Impero di Moretti, ornato dai magnifici mosaici di Gino Severini si srotolava come un tappeto dall'obelisco sino alla Fontana della Sfera, opera degli architetti Mario Paniconi e Giulio Pediconi. Con lo Stadio dei Cipressi (Stadio Olimpico) di Angelo Frisia, ampliato in occasione delle Olimpiadi del 1960 da Roccatelli, Valli e Vitellozzi, si conclusero, nel 1938, i lavori del Foro Mussolini. Mancava ancora qualcosa, però. L'intero complesso risultava totalmente isolato dal resto della città. I lungotevere maresciallo Cadorna e maresciallo Diaz non esistevano ancora così come sono oggi. Erano soltanto il proseguimento paludoso di viale angelico fino al piazzale di ponte milvio .

  • <<
  • <
  • 1
  • >
  • >>
  • Vai alla pagina
Risposte per pagina:   
Pubblica il tuo bannerPubblica il tuo banner

SuggerimentoSUGGERIMENTI

Se vuoi andare al cinema clicca sul link:
Al cinema (posto nel menù sotto per INFORMARSI)
Potrai consultare la programmazione delle sale


VETRINA

Hotel, B&B, ... in Italia

Risparmia con le offerte e gli sconti che trovi su AbcAlberghi.com

Trova e confronta prezzi

Con migliaia di prodotti in offerta puoi risparmiare tempo e denaro



abcAlberghi.com
Alberghi d'Italia


suggerimento

Cambia Grafica


Rimpicciolisci testo 13Dimensione testo15 Ingrandisci testo
Cambia dimensione testo


Cerca in AbcRoma


Pubblica il tuo bannerPubblica il tuo banner